Eventi > conferenza: L’altra faccia del Seicento romano: Bernini scultore

Note: ATTENZIONE LA CONFERENZA SU BERNINI E' POSTICIPATA A GENNAIO COL NUOVO PROGRAMMA E SI SVOLGERA' IN DUE PARTI

Pochi anni dopo che il Caravaggio aveva lasciato a Roma un pugno di dipinti in grado di cambiare il corso della pittura, un giovanissimo artista emerse con incredibile sicurezza, ridando nuova e inedita vita alla scultura. Appena ventenne realizzò quattro importanti gruppi scultorei per il cardinale Scipione Borghese: «Enea e Anchise», il «Ratto di Proserpina», «David» e «Apollo e Dafne», un capolavoro assoluto di formidabile drammaticità e infinita e nostalgica tenerezza. Nel 1623, a soli venticinque anni, venne chiamato alla corte pontificia da Urbano VIII, appena eletto papa, che l’anno successivo gli commissionò il baldacchino bronzeo per la basilica di San Pietro. Materia e spirito, passione umana e amore divino trovarono in lui l’interprete più sensibile e travolgente.

Data: da definirsi

Luogo: Sede: Università Popolare, Via Terraggio 1, angolo Corso Magenta. Ore 14,45. Suonare citofono e salire al secondo piano quindi a destra sul ballatoio. Quota di partecipazione 13 euro, studenti 5 euro. Non è necessaria la prenotazione.
E’ possibile acquistare i cd con le lezioni 5 euro solo immagini, 15 euro immagini più registrazione.